Lo Chef del Mese

Intervista Filippo Saporito La Leggenda dei Frati Firenze

Vota questo ristorante
(1 Vota)
Filippo Saportio - Chef de La Leggenda dei Frati Firenze Filippo Saportio - Chef de La Leggenda dei Frati Firenze
Filippo Saporito e le sue creazioni in cucina Filippo Saporito e le sue creazioni in cucina
Filippo e Ombretta Saporito, Le Leggenda dei Frati Firenze Filippo e Ombretta Saporito, Le Leggenda dei Frati Firenze
La Leggenda dei Frati, i piatti di Filippo Saporito La Leggenda dei Frati, i piatti di Filippo Saporito
Filippo Saporito, Ombretta Giovannini e Erez Ohayon, La Leggenda dei Frati Firenze Filippo Saporito, Ombretta Giovannini e Erez Ohayon, La Leggenda dei Frati Firenze
I piatti di Filippo Saporito I piatti di Filippo Saporito
Filippo Saportio - Chef de La Leggenda dei Frati Firenze|Filippo Saporito e le sue creazioni in cucina|Filippo e Ombretta Saporito, Le Leggenda dei Frati Firenze|La Leggenda dei Frati, i piatti di Filippo Saporito|Filippo Saporito, Ombretta Giovannini e Erez Ohayon, La Leggenda dei Frati Firenze|I piatti di Filippo Saporito|| Filippo Saportio - Chef de La Leggenda dei Frati Firenze|Filippo Saporito e le sue creazioni in cucina|Filippo e Ombretta Saporito, Le Leggenda dei Frati Firenze|La Leggenda dei Frati, i piatti di Filippo Saporito|Filippo Saporito, Ombretta Giovannini e Erez Ohayon, La Leggenda dei Frati Firenze|I piatti di Filippo Saporito|| |||||||
Intervista a Filippo Saporito Chef Stellato La Leggenda dei Frati Villa Bardini Firenze
Filippo Saporito, Chef stellato e nome importante a Firenze, da diversi anni ha scelto Villa Bardini come nuova location per il suo Ristorante La Leggenda dei Frati, prima a Castellina in Chianti. Con lui si è trasferita anche l’incessante voglia di sperimentare, la sua filosofia che privilegia una cucina semplice ed etica, attenta alla scelta degli ingredienti e la sua sensibilità, che lo ha portato ad avvicinarsi alla cucina vegana pur essendo lui amante della carne. Insieme alla collega, nonché moglie, Ombretta Giovannini e al loro Staff vogliono trasmettere l’amore per il buon vivere, che passa necessariamente per il buon mangiare.

Ecco la nostra intervista a Filippo Saporito, Chef del Mese su Firenze Restaurant – I Migliori Ristoranti di Firenze

Ci parli della Leggenda dei Frati a Villa Bardini
Originariamente questo Ristorante nasce all’interno della vecchia abbazia di Abbadia Isola a Siena, luogo che è stato per me e mia moglie Ombretta Giovannini, conosciuta sui banchi della scuola alberghiera, un primo centro di ricerca che ha permesso di raccogliere e sperimentare il vasto ricettario del territorio diventando in breve tempo laboratorio culinario e di sperimentazione della nuova gastronomia toscana. Dal 2015 abbiamo deciso di portare La Leggenda dei Frati a Firenze, nello splendido giardino di Villa Bardini un luogo pieno d’arte e molto stimolante che ospita un fitto programma di mostre d’autori d’arte contemporanea che fanno uso di diversi linguaggi visivi. In quella che era la scuderia, ora si trova il Ristorante dai cui spazi esterni, la vista scorre verso l’Arno, fra i tetti rossi, vicinissimi, del centro di Firenze e poi ancora lo sguardo, segue la perfezione architettonica di Ponte Vecchio; di notte, da questa terrazza dove si può cenare all’aperto, sembra quasi di toccare con un dito la cupola di Santa Maria del Fiore, e il corridoio vasariano degli Uffizi. Lo stile del Ristorante è essenziale e spazioso alle pareti spiccano pezzi d’arte di autori contemporanei quotati, grazie alla partnership con l’importante Galleria Continua di San Gimignano che cura ciclicamente le esposizioni nelle nostre pareti. Siamo davvero fortunati a poter lavorare da qui.

Come è iniziata la passione per la cucina?
La mia propensione alla professione di Cuoco nasce fin da piccolo attraverso un istinto, ed un’attrazione forte verso il gusto e la trasformazione della materia prima. Mi ricordo di aver sempre avuto una buona capacità di lavorare con le mani gli ingredienti ed una forte curiosità nel testare differenti gusti. La ricerca e lo studio del “sapore” mi hanno sempre appassionato il mio cognome stesso ne è testimone.

Come descriverebbe il Menù proposto dal Ristorante?
Insieme a mia moglie Ombretta Giovannini ed il mio Chef Executive Erez Ohayon proponiamo due menù: Il menù dei Classici della Leggenda dei Frati che ripercorre la storia del Ristorante fin dalle sue origini e l’altro il Menù dei Frati composto da 9 portate che dà spazio alla ricerca e alla contemporaneità usando tutti gli ingredienti migliori che il nostro Orto e la nostra rete di produttori toscani mette a disposizione. Particolare attenzione è data anche alle proposte “dolci” nella carta dei Dessert: da Luglio, infatti, è entrato a far parte del nostro staff un giovane e bravo Pastry Chef Gabriele Vannucci.

Il vino che ama, e con quale tuo piatto lo abbinerebbe?
Amo il Brunello di Montalcino e secondo me l’abbinamento perfetto è con il piccione

Un sogno per la sua carriera?
Sono sempre stato anche un gran goloso sempre alla ricerca di assaporare nuovi gusti: se lo ricorda ancora mia madre Sestilia che da piccolissimo mi ha accompagnato all’ospedale dopo che avevo bevuto di gusto un flacone di sciroppo (che sapeva di fragola) che avevo raggiunto nella dispensa con l'aiuto di due sedie fino arrivare all'altezza dello scaffale più alto, attratto dal sapore dolce della fragola. Sono certo che sono state questa voracità e curiosità nel mangiare che mi hanno portato a scegliere poi di frequentare la scuola alberghiera, dove ho incontrato, Ombretta Giovannini mia moglie e compagna di avventure con le mie stesse inclinazioni. Credo ancora oggi di non aver perso queste caratteristiche: ho sempre voglia di scoprire di ricercare e di migliorare la mia cucina insieme al mio staff ed il mio Ristorante per arrivare a più cuori e palati possibile. Ecco dunque che il sogno per la mia carriera, è quello di avere la possibilità ancora per molto tempo di poter comunicare con le persone attraverso le mie ricette che sono alchimia tra ingredienti ed emozioni.